Pareti divisorie scorrevoli

Le pareti divisorie in una casa sono fondamentali: sono i muri interni di minor spessore che dividono gli spazi affinchè la casa non sia un unico e grande ambiente, ma abbia camere da letto, bagni e zona giorno. Le pareti divisorie sono costituite generalmente da muratura, ma in alcuni casi possono essere realizzate anche diversamente.Una soluzione alternativa alle classiche pareti in muratura è l’impiego del cartongesso: sottile, pratico e semplice da installare, ci permette articolazioni formali anche molto particolari.

Un’altra soluzione molto utilizzata e di grande stile, è l’impiego delle pareti divisorie scorrevoli: con questi elementi avremmo modo di chiudere o aprire all’occorrenza gli spazi, senza una situazione rigida e fissa, come quella che si avrebbe con le pareti in muratura.Tanti e diversi i materiali con cui è possibile realizzare le pareti divisorie, ma il più elegante di tutti, è sicuramente il vetro: liscio, lucido, trasparente, opalino, oppure satinato e testurizzato, una parete divisoria di questo materiale illumina comunque moltissimo lo spazio che divide senza chiuderlo né opprimerlo. Inoltre la possibilità è di realizzare anche soluzioni in vetro colorato tramite applicazione di film al suo interno.

Un altro materiale molto utilizzato è il legno, con struttura in alluminio o acciaio, a irrigidirlo.

Spesso però, per motivi di movimento del materiale si utilizza un aggregato ligneo o multistrato e poi nobilitato o rivestito da laminati di alta qualità, per creare l’effetto voluto e mantenendo la qualità materico-formale desiderata.

Altra soluzione, rivestimenti di strutture con lastre in metallo, con trattamenti superficiali di diverso genere.

 

Articoli Correlati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.