Nel 2017 le case (e non solo) saranno tutte più green. Non parliamo però di energie pulite o di attività di riciclo, parliamo proprio di colori. Sì perché il Pantone Color Institute si è pronunciato per il prossimo anno e ciò che farà tendenza è il greenery, il verde che in inglese viene riferito proprio alla vegetazione. Dopo il 2016 che ha visto trionfare il Rosa quarzo e il Blu Serenity, diventati un must anche per i matrimoni e gli addobbi, oltre che per l’arredamento, l’anno prossimo ci attende un colore più calmo.

La executive director di Pantone, Leatrice Eiseman, ha rilasciato un’intervista in cui ha definito il greenery come il colore della calma, quello che ci ricorda la natura e per questo ci garantisce maggior relax rispetto alla situazione caotica del mondo, in crisi sia da un punto di vista economico sia per la politica.

La direttrice ha anche spiegato come nasce l’idea del colore dell’anno e, soprattutto, come fa a diventare tendenza: la scelta non è mai casuale o improvvisa, si basa invece su ciò che circonda gli esperti dell’istituto. Ad esempio lo scorso anno, racconta la Eiseman, le avevano chiesto un commento sui quadri di Agnes Martin, che usa molto i colori pastello. Sfogliando una rivista aveva poi visto uno di questi dipinti sul camino di un meraviglioso salotto e ha avuto la sensazione che quei colori fossero già prediletti dagli arredatori più famosi. Ecco allora che Pantone ha fatto la sua scelta e, in questo modo, ha in un certo senso ufficializzato una tendenza già in atto. Accadrà lo stesso col greenery?

Articoli Correlati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.